Please Wait, Loading Content...

Niantic, un altro passo verso il “metaverso”

Dopo Pokémon Go, una nuova piattaforma per creare app in realtà aumentata

Lightship, è questo il nome della nuova piattaforma rilasciata da Niantic sul suo sito, l’azienda che il 6 Luglio 2016 lanciò sul mercato il gioco mobile più popolare di tutti i tempi aiutando il mondo e le persone ad accogliere completamente l’Augmented Reality nella propria vita: Pokémon Go.

Il progetto è iniziato nel 2018, con l’obbiettivo di aiutare gli sviluppatori nell’integrare la realtà aumentata nelle proprie applicazioni mobile tramite l’ausilio dei tools e delle tecnologie messe a disposizione da Niantic.

La maggior parte dei tools sono gratuiti e sono disponibili dall’8 Novembre sia per iOS che Android perciò, mobile developers di tutto il mondo, potrete finalmente implementare tecnologie viste in giochi come Ingress, Pokémon Go e Pikmin Bloom nei vostri progetti.

Questi kit in particolare si dividono in tre categorie: mappature in tempo reale, segmentazione semantica e capacità multiplayer, dove quest’ultima ripropone appunto il concetto di socialità sviluppato e proposto con Pokémon Go attraverso eventi come i Raid. Le altre due categorie sono state sviluppate dall’azienda grazie ai sostanziosi investimenti negli anni in R&D, si parla di circa 20 milioni di dollari, per fare capire l’importanza attribuita a queste ricerche. L’attuale struttura della piattaforma è andata ben oltre ai progetti iniziali, diventando applicabile a qualsiasi campo, dall’educazione alla scienza, probabilmente diventando un punto di partenza per molti progetti futuri.

Insomma, dopo il cambio di nome di Facebook in “Meta” ora arriva anche questa incredibile possibilità che ci avvicina “all’incubo distopico” a cui fece riferimento John Hanke, CEO di Niantic, nel quale appunto ci ritroviamo in un mondo dominato da visori VR e AR.

Sembra una contraddizione che ora, la Niantic, proponga questo nuovo “metaverso” dopo le parole del loro CEO, ma ricordiamo che l’azienda ha sempre utilizzato conoscenze e tecnologie per unire le persone per creare vere e proprie community, come abbiamo visto nei vari eventi periodici di Pokémon Go. Si parla di un metaverso che crea socialità, soprattutto in questa situazione globale difficile di pandemia, integrando elementi virtuali e digitali al mondo di tutti i giorni, cercando di migliorare le vite quotidiane delle persone e non alienandole dal mondo reale.

Per il 2022 Niantic ha già programmato un aggiornamento molto importante per Lightship, un sistema di posizionamento virtuale per gli occhiali a realtà aumentata, in poche parole degli smart glasses. Ma cosa significa esattamente? Sostanzialmente questi occhiali avranno un display in grado di riconoscere con precisione dove si trovano oggetti virtuali nel mondo reale, diventando una vera e propria estensione dei propri sensi per percepire appunto questi elementi in determinati spazi potenzialmente all’infinito. Inoltre Niantic sta collaborando con Qualcomm per sviluppare dispositivi AR indossabili, quindi sì, non manca molto affinché tecnologie usate da Tony Stark in Iron Man possano essere finalmente alla portata di tutti.

Chissà quali nuove innovazioni in questo campo, di cui la Niantic è pioniera da anni, ci riserverà il futuro, è certo che l’azienda vuole staccarsi dal solo lato gaming prendendo parte a innovazioni di livello mondiale, quindi non ci resta che aspettare.

Share this post on: